Lo so, mancano ancora 9 giorni a San Valentino, ma questo non vuole essere l’ennesimo contributo al solito tam tam che precede la data del 14 febbraio. E’ un mix di cose, tra cui l’incipit del mio rapporto con Rete del Dono. Parte dal pretesto di raccontarvi il 14 febbraio di un anno fa per annunciare una gradita novità per tutti i nostri lettori, e non solo.

Bene, facciamo un passo indietro. Fine gennaio 2014, una stazione qualsiasi della Linea 3 della metro di Milano. Vedo un cartellone che dice “A San Valentino regala la Luna” e pubblicizza la campagna promossa dal Museo della Scienza per sostenere l’inaugurazione della nuova Area Spazio e l’esposizione permanente del frammento di roccia lunare raccolto dagli astronauti dell’Apollo 17 e poi donato nel 1973 dall’allora presidente degli Stati Uniti Richard Nixon al governo italiano.

Non sono mai uno che arriva all’ultimo minuto con i regali, anzi. Preferisco non farne se non ho un’idea chiara, e in quel caso ero già pronto a un altro acquisto. Eppure da subito il messaggio visto in metro suscita in me qualcosa: qualcosa di ovvio, se vogliamo, eppure chiaro. Voglio dire, chi non cederebbe alla possibilità di regalare alla persona amata un frammento di quella “graziosa luna” che “sale con la sua mezza luce da terre sconosciute”? Ma c’è un altro elemento che mi colpisce. Qualcosa che va al di là del romanticismo e che comprende un concetto di “noi” molto più ampio di “noi due”.

Di fundraising e crowdfunding avevo già sentito parlare, ma dopotutto capita spesso che le parole non sappiano trasmettere i concetti. L’esperienza mi apre un mondo: capisco che è possibile fare moltissimo con il poco di tanti. Cambio di colpo il mio proposito. Lascio da parte la prima idea di regalo e faccio una donazione su Rete del Dono, regalando a chi amo una porzione di un sogno. E questa è la prima parte della storia.

Adesso, a un anno di distanza, la storia continua con la Gift Card di Rete del Dono, una carta pre-donata che puoi regalare a chi ami scegliendo liberamente l’importo. Chi la riceve decide a quale buona causa, tra quelle presenti su Rete del Dono, devolvere la donazione ricevuta in dono.

Quest’anno per San Valentino anche tu hai l’opportunità di fare un regalo davvero speciale alla tua dolce metà, destinando fondi per la realizzazione di un progetto che andrà a beneficio della comunità e quindi del bene comune. La scelta è ampia, da arte e cultura, a salute e ambiente, senza dimenticare lo sport e tutto ciò che contribuisce a rendere la solidarietà cosa concreta. Anche il tuo piccolo contributo e coinvolgimento può fare la differenza per migliorare il mondo e per ridefinire, in meglio, il nostro rapporto con l’altro.

Nel mio caso lo ha fatto un anno fa e continua a farlo tuttora. Spero possa essere così anche per voi.