Come scandisce il countdown sul sito ufficiale, mancano 135 giorni a Milano Marathon 2016, il più grande evento italiano che coniuga sport e solidarietà. Tante le non profit presenti al primo workshop di avvicinamento tenutosi ieri sera presso lo spazio "Open More Than Books" a Milano.

È motivo di orgoglio vedervi qui e constatare con mano la vostra partecipazione a questo ambizioso progetto di solidarietà che ho ideato nel lontano 2008” esordisce Andrea Trabuio, Responsabile Area Mass Events in RCS Sport. “Fabrizio Cosi, Presidente dei Podisti da Marte, è stato sempre al mio fianco nutrendo quest’idea, dandole corpo e forma. Il suo costante lavoro di coinvolgimento e sensibilizzazione sia verso di voi organizzazioni non profit che verso i runner ha portato a questi grandi risultati. Oggi siamo qui insieme a voi per confermare più che mai il nostro commitment a questo progetto e la nostra determinazione a farlo crescere, proseguendo sulla strada che ci aveva segnato con il suo entusiasmo e la sua passione” aggiunge Andrea.

Così si sono aperti i lavori di questo nuovo ciclo di formazione che si propone di condividere non solo informazioni ma anche strumenti ed esperienze per aiutare voi, organizzazioni non profit, a pianificare al meglio l’attività di raccolta fondi e reclutamento runner. I prossimi sei mesi di lavoro saranno cruciali per il buon successo del Charity Program sia per il coinvolgimento dei runner, che per la raccolta fondi.

Come diceva Fabri “Il giorno della Maratona è il giorno della festa” - aggiunge Valeria Vitali di Rete del Dono – “è un giorno meraviglioso in cui celebrare il risultato del nostro duro lavoro di sensibilizzazione e coinvolgimento sul territorio. Per raccogliere i frutti, dobbiamo iniziare a seminare oggi.”

Ed ecco che vogliamo condividere con voi i messaggi chiave per aiutarvi a partire con il piede giusto. Scegliete con attenzione il progetto su cui far convergere la vostra raccolta fondi. Questo è il punto di partenza, la base per poter scaldare i cuori dei vostri sostenitori e trasformarli in runner solidali. A seguire, avviate una buona attività di comunicazione, affinchè tutta la vostra cerchia sociale – volontari, sostenitori, donatori per citarne alcuni – sia a conoscenza dell'iniziativa e abbia a disposizione tutti gli elementi per poter partecipare attivamente.

Infine il web. Il web è il sostegno per eccellenza a tutta la vostra comunicazione, uno strategico volano che vi aiuterà ad ampliare e diffondere con maggior efficacia i vostri messaggi. Pertanto non dimenticate di dedicare una sezione del vostro sito al progetto, di coordinare e aggiornare costantemente i vostri canali social media e di creare una ricca pagina di raccolta fondi su Rete del Dono, corredata da immagini e video.

Per dare voce a chi ha già abbracciato con successo il progetto Milano Marathon abbiamo ospitato la testimonianza di Marco, ideatore del progetto Run for Emma. Emma non cammina, non è in grado di stare seduta autonomamente, viene alimentata artificialmente grazie alla Peg e i pochi versettini che riesce a fare rappresentano il suo modo di comunicare con tutti noi.

A breve Emma dovrà sostituire il suo vecchio passeggino con una più moderna e attrezzata sedia a rotelle e per i suoi spostamenti, per le visite in ospedale e per le terapie ma soprattutto per poter andare al parco o viaggiare in compagnia delle sue splendide sorelline avrà bisogno di un furgoncino dotato di una pedana speciale. 

Partendo da questo bel progetto il gruppo della Ventizero8 si à lanciato in primis attrezzandosi dal punto di vista web (sito, widget rete del dono e pagina Facebook) e poi lanciandosi nella promozione della campagna coinvolgendo aziende e individui. Ad oggi, e siamo solo a novembre, i risultati sono strabilianti: 11 personal fundraiser e 14.000 euro raccolti.

Un ottimo lavoro che posiziona il gruppo in una bella posizione per poter partecipare al  Premio Rete del Dono alla raccolta fondi.
Le prime tre ONP che raccoglieranno più fondi (almeno 25.000€) e che avranno attivato un minimo di 10 iniziative di personal fundraising su Rete del Dono (con una raccolta fondi non inferiore ai 500€) riceveranno il premio. Rispettivamente saranno 3.000€, 2.000€ e 1.000€.

Un gran bel dono! :-)

Vi aspettiamo per l’appuntamento che si terrà il 12 gennaio 2016, sempre in Open.

Grazie a tutti e stay tuned!