Manca poco allo scoccare della mezzanotte. Tra poche ore ci ritroveremo a salutare il 2015 per dare il benvenuto al nuovo anno appena iniziato. Momenti di festeggiamenti che segnano il passaggio tra un periodo che si chiude ed un altro che sta iniziando. Ed è proprio in momenti così che ci si trova a tracciare un bilancio su ciò che è stato fatto, e a programmare (e sognare) i prossimi passi del nostro cammino, individuale e collettivo.

Così anche noi vorremmo oggi condividere quello che è stato il 2015 per Rete del Dono, sintetizzandolo in alcuni significativi dati.

La raccolta totale dalla nascita della piattaforma ha raggiunto e superato il tetto dei 2milioni e 500mila Euro. Nel solo 2015 la raccolta fondi online è stata di oltre 900mila Euro superando i dati del 2014 che già erano stati molto positivi ed incoraggianti.  La donazione media è di 57euro mentre la donazione più frequente è di 16euro.

Sono state create 803 nuove iniziative di raccolta fondi che hanno contribuito a finanziare i progetti attivi sul portale, 269 dei quali di nuova creazione.

Cosa ha pesato di più tra personal fundraising vs. crowdfunding? A meritarsi il primo posto sono state le attività di personal fundraising che hanno determinato il 64% della raccolta totale.

Ci piace ricordare che al centro di tutto c’è sempre la persona. I personal fundraiser ad oggi iscritti sono oltre 3.770 e il 10% di loro si è distinto per aver attivato più di una iniziativa di raccolta fondi. Quest’anno la raccolta fondi media dei personal fundraiser è di 715euro. A tutti loro va il nostro sincero apprezzamento ed incoraggiamento.

Le Organizzazioni Non Profit registrate su Rete del Dono hanno raggiunto quota 1.080 con una crescita di 305 unità nel 2015.
Una curiosità: quali sono i settori di appartenenza delle Organizzazioni Non Profit che hanno raccolto di più? Al primo posto con il 35% abbiamo “Salute e Ricerca”, seguito dall’“Assistenza Sociale” con il 20% e dalla “cooperazione allo sviluppo” con il 18%.

Gli eventi sportivi si confermano essere un importante volano a sostegno della solidarietà. Grazie ai Charity Program di Milano MarathonMaratona di Roma e Venicemarathon, per citare solo i più importanti, sono stati raccolti oltre 500mila Euro. E nel 2016 ci aspettano molte nuove sfide e nuove competizioni.

Il nostro lavoro continua giorno dopo giorno in questa direzione. Siamo convinti che la crescita della solidarietà e della cultura del dono nel nostro Paese possa e debba passare attraverso l’utilizzo della tecnologia per rendere sempre più facile, coinvolgente e trasparente il rapporto con le donazioni a sostegno delle attività svolte dalle organizzazioni non profit.

Noi ci crediamo. Il nostro augurio è che la voglia di cambiamento che c’è nell’aria si concretizzi ancora più e che nel 2016 un numero ancora maggiore di persone si mettano in gioco per dare forma ad un mondo migliore. Aspettiamo