“Far parte dei sogni altrui”. Sarà anche solo un tweet, eppure leggerlo con attenzione fa emergere tutta la forza del suo messaggio. Ma andiamo con ordine: a inizio mese, archiviata l’iniziativa con cui abbiamo celebrato il #GivingTuesday del 2 dicembre, giornata internazionale dedicata al dono, abbiamo deciso di lanciare su Twitter l’hashtag #donaresignifica in modo da allargare la riflessione a quante più persone possibile.

Ci sono arrivate molte risposte che abbiamo raccolto su Storify. Al di là di ogni retorica, credo che ragionare assieme sull’idea di “dono” sia importantissimo perché ci permette, pur nel nostro piccolo, di rinnovare la ricerca delle basi della solidarietà stessa; un concetto che i tempi odierni paiono spesso aver riposto in soffitta.

Donare è invece un tema fondamentale, in grado di dare nuovo significato allo stare assieme e alle azioni di ogni individuo. Altrimenti non ci sarebbe chi come Rete del Dono fa fundraising e crowdfunding e, soprattutto, coltiva l’idea di una società nuova, in cui la tecnologia permette di fare moltissimo con il contributo (anche piccolo) di tanti.

Tornando alla nostra iniziativa, così come sono orgoglioso di aver coinvolto professionisti dello spessore di Stefano Malfatti di Fondazione Don Gnocchi, Marta Mainieri di Collaboriamo e Paolo Venturi di AICCON, sono altrettanto felice del lancio dell’hashtag #donaresignifica, che in 20 giorni ha raccolto commenti da tutta Italia.

Ci avete scritto che donare vuol dire incontrare l’altro “cuore a cuore” e “saper ascoltare”. Che significa dare senza riserve e con il sorriso. E ancora, essere sempre consapevoli di cosa fa bene all’altro e offrirglielo. Dare un pezzetto della propria anima, senza secondi fini e senza chiedere nulla in cambio.

Le vostre frasi mi hanno emozionato molto: sono importantissime e dimostrano ancora una volta che il concetto di “dono” è sentito da molti. Inoltre, sono la prova che la Rete è un ottimo veicolo di dialogo e, date le giuste condizioni, può conferire ancora più forza e voce al bisogno di percepire l’altro come parte di noi stessi. Di sognare gli stessi sogni. Di farne parte, come recita il tweet con cui ho aperto questo post.

I vostri messaggi rappresentano un bellissimo regalo alla vigilia delle Feste: la conferma che il nostro modo di vedere è condiviso da molti e che, per dirla con un motto forse abusato ma non per questo meno valido, “L’unione fa la forza”.

Grazie di cuore a tutti e Buone Feste da parte di tutto il team di Rete del Dono!