87 non profit, 577 runner fundraiser, 530.000 euro raccolti per progetti di beneficenza. La Milano Marathon 2018 si è confermata l'evento solidale dell'anno!

Ieri, 7 maggio, Rete del Dono e Milano Marathon hanno voluto festeggiare i corridori più attivi e più meritevoli, quelli che si sono dati più da fare per raccogliere fondi per la loro causa, ma anche quelli che hanno messo l'anima e lo spirito per animare la giornata dell'8 aprile oppure i mesi che l'hanno anticipata. Non solo quindi i più bravi nella raccolta, ma anche quelli più simpatici originali e creativi.

I premi per i Top Fundraiser erano suddivisi per categoria. Il Premio Retedeldono per il personal fundraising, come ogni anno, ha premiato le tre ONP che hanno raccolto di piu’, con un contributo rispettivamente di 3.000, 2.000 e 1.000 euro che sono andati a Fondazione TOG - che ha raccolto quest’anno quasi 60 mila euro grazie all'attivazione suoi runner e alla generosità del loro network - ad AIRC - che dopo essere arrivata prima l’anno scorso, quest’anno ha raccolto oltre 50 mila euro - e a Run for Emma and Friends che ha totalizzato 36 mila euro in donazioni.

Ma il successo della raccolta fondi di una ONP e’ fatta del contributo di tutti i suoi runner. Ecco quindi i premi ai Top Fundraiser, sia maratoneti che staffettisti

Maratoneti fundraiser

  1. Marco Ellena – Compagnia del Perù
  2. Cecilia Vianini per Fondazione Tog
  3. Elisa Patania per Lilt Milano

Staffette fundraiser

  1. Marco Mottola – Run for Emma
  2. Chiara Gazzola & Friends – Fondazione Tog
  3. Antonio Li Zunni – Sport senza Frontiere

E, sempre nella categoria top fundraiser, non potevano mancare i premi alle aziende che sempre piu’ numerose partecipano alla Milano Marathon, coinvolgendo i dipendenti nella corsa e nella raccolta fondi. Quest’anno si sono distinte tra le tante - complessivamente la raccolta ha toccato i 150 mila euro - Engel & Volkers Commercial Milano per (Sostieni il Sostegno) cui e’ andato il primo premio, Fondazione LHS Saipem per LILT Milano e Studio Pedersoli per Fondazione TOG.

 

Una giornata nel ricordo di Fabrizio Cosi

La cerimonia di premiazione ha vissuto anche un momento di forte commozione quando è stato presentato il Premio Fabrizio Cosi - Best ONP che ha visto salire sul palco Sport senza Frontiere. Fabrizio Cosi, fondatore dei Podisti da Marte, per primo ha introdotto in Italia il concetto di personal fundraising come sfida solidale da associare alla sfida sportiva ed è stato uno dei principali fautori del successo e della crescita della Charity Relay, la staffetta solidale di Milano Marathon.

Sport Senza Frontiere, nel ritirare il premio a suo nome, ha portato sul palco virtualmente 21 migranti che hanno partecipato con loro alla maratona. Un segno di come davvero lo sport, e in particolar modo il running, possa essere strumento per superare ogni muro e ogni diversità.

 

 

Gli altri premi che hanno voluto valorizzare l’aspetto piu’ creativo e fantasioso dei undraiser sono stati:

Premio Creatività

Vincitrice: Staffetta Gli DSRaiati per Università Bocconi

Premio Nome più originale

Vincitrice: Piratones – Equipaggio 2 alla riscossa per We Will Care

Premio della giuria popolare a I pachidermi di Oliver Wayman per Associazione Caf

Premio Scommessa Solidale

Vincitore: Paolo Guenzi per La Gotita Onlus

Last but not least, I premi per la Onp con il maggior numero di staffette andato alla Lilt di Milano con ben 183 staffette acquistate (piu’ dieci maratoneti), per l'arrivo più originale andato ad Aism Milano e l'Università con maggior numero di staffette, andato all' Università Bocconi.