Natale è il periodo perfetto per donare e, a maggior ragione, per iniziare una raccolta fondi. Anche quest’anno il Premio Natale di Rete del Dono sta animando la nostra piattaforma e si conferma una bella opportunità per coinvolgere la vostra community, avvicinandola al dono natalizio come vero e proprio gesto di solidarietà e utilità sociale. Parallelamente, crea anche molto entusiasmo e aggregazione. Per riconoscere il vostro impegno solidale, offriremo un premio in donazione alle prime tre organizzazioni che più si distingueranno nella raccolta fondi. Non solo. Tutte le organizzazioni partecipanti al concorso avranno anche l’opportunità di provare Rete del Dono Premium, il nostro servizio personalizzato che permette di utilizzare al meglio la piattaforma, personalizzando le campagne e facendo un vero e proprio lavoro di intelligence e analisi dei dati.

Ecco qui di seguito alcuni dei progetti che quest’anno si sono maggiormente distinti e che stanno raccogliendo con grande passione, ma anche grande creatività, che non guasta mai, soprattutto in questo periodo dell'anno.

Una ricerca per ridare la vita

Il più bel regalo di Natale per un bambino malato di Tumore? La cura definitiva per la sua malattia. LAssociazione Italiana Neuroblastoma si sta impegnando per questo e chiede a tutti un aiuto per sostenere il progetto Genedren: la prima ricerca europea che studia le alterazioni genetiche che portano all’insorgenza del Neuroblastoma. In particolare le donazioni ricevute permetteranno di sostenere per un anno il lavoro di un Ricercatore junior presso l’Istituto Gaslini di Genova. Per donare un Natale pieno di speranza a tanti piccoli pazienti.

Una leva civica sotto l’albero

Una, anzi due leve civiche per curare e valorizzare il Museo della Cattedrale di Bergamo. È il regalo che l’Associazione Mosaico APS vuole fare alla Fondazione Adriano Bernareggi, condividendone l’impegno nella gestione di questo luogo. Lo spazio archeologico e museale sotto la Cattedrale è lo scrigno che racchiude 20 secoli di storia della città, ma rischia di non essere più fruibile per mancanza di personale: per questo è indispensabile l’inserimento di due risorse. E perché non rivolgersi ai giovani del territorio? Grazie alla leva civica, due giovani presteranno 1400 ore di servizio nell'arco di un anno. Sono previste delle ricompense per ciascuna donazione, tra cui ingressi gratis.

L’ALTrA cucina… per un pranzo d’amore

Alla gara di solidarietà di Rete del Dono partecipa anche Prison Fellowship Italia Onlus con il progetto ‘L'ALTrA cucina... per un pranzo d’amore’ che mercoledì 18 dicembre 2018 ha portato nelle carceri un pranzo natalizio d’eccezione per regalare un momento spensierato alle persone detenute. Piatti preparati da chef stellati e serviti da cantanti, attori, giornalisti, sportivi e volti dello spettacolo insieme a circa 350 volontari, in 12 carceri italiane. Un momento di solidarietà per tornare ad investire nell’umanità.

Una strada per le api

Fare un regalo alla natura è un po’ come farlo a noi stessi. Il Parco Nord, polmone verde di 640 ettari alla periferia nord di Milano, ce lo ricorda con un progetto in difesa delle api. Il Parco per Natale si pone un obiettivo ambizioso: costruire la più lunga strada fiorita d’Italia, 3,5 km di profumi, nettare e colori, con 1 milione di fiori e 3000 nuove piante erbacee. Chiunque può contribuire, magari regalando alla persona amata un tratto di quella strada fiorita tramite la speciale cartolina di auguri.